Commissione Hogan recepisce istanza cooperative italiane su riconoscimento pratiche enologiche

Le barriere fitosanitarie e quelle tariffarie, le indicazioni geografiche e il riconoscimento reciproco delle pratiche enologiche per la produzione dei vini sono stati i dossier centrali della ‘missione agroalimentare’ nel Sol Levante organizzata dal commissario europeo all’Agricoltura, Phil Hogan in presenza dell’Alleanza delle Cooperative.

“La Commissione europea – ha detto il presidente dell’Alleanza delle Cooperative Italiane, Giorgio Mercuri – ha fatto propria un’istanza avanzata dalle cooperative italiane e avviato una trattativa con il Giappone per il riconoscimento delle pratiche enologiche Ue, con tutto ciò che ne consegue in termini di etichettatura e di accoglimento di regole comuni che precludano futuri veti sui nostri prodotti.

Si tratta – ha proseguito – di un avvio importante del negoziato in un Paese che rappresenta, con quasi 160mln di euro nel 2015, il quarto mercato extra Ue più importante per il nostro export vitivinicolo, dove i consumi di vino sono aumentati del 38% dal 2000, con un consumo pro capite però ancora basso rispetto ad altri Paesi, e che quindi offre buone potenzialità di crescita.

Alleanza Cooperative

Sono convinto – ha concluso Mercuri – che il futuro del nostro agroalimentare si giochi sui due giganti economici del Far East, per questo la missione in Cina e Giappone voluta dal commissario Hogan si è rivelata strategica in un periodo in cui il resto del mondo non sta certo a guardare e firma trattati decisivi sul fronte commerciale”.

Per il commissario europeo all’Agricoltura, Phil Hogan, intervenuto nel corso di un briefing sulla missione: “Abbiamo riscontrato interesse da parte del ministero dell’Industria e Commercio giapponese a chiudere un accordo tra Europa e Giappone. Una posizione, questa, che fa ben sperare in chiave di bilateralità degli scambi futuri”. Al termine della missione agroalimentare in Oriente, l’Alleanza delle Cooperative partecipa oggi ad un cocktail in Ambasciata italiana in presenza del ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, in Giappone per i lavori del G7

Roma, 22 aprile 2016