Campari e DMAX alla ricerca del nuovo talento del bartending

Competenza, tecnica, creatività e tanta passione: sono queste le caratteristiche che dovranno avere gli aspiranti bartender della seconda edizione del talent show “Mixologist – La sfida dei cocktail”.

Prodotto da YAM112003 e nato dalla collaborazione tra Campari e Discovery, il programma andrà in onda su DMAX (Dtt canale 52, Sky 136-137, Tivùsat canale 28) da domenica 6 marzo alle ore 22.55 per sette puntate.

Il format ha l’obiettivo di trovare un giovane aspirante barman con poca esperienza ma tanto talento e voglia di mettersi in gioco e dare lui la possibilità di diventare una promessa del mondo della mixology. Il premio finale sarà un master personalizzato di sei mesi presso la Campari Academy, scuola di formazione del bartending e centro di riferimento per la cultura del bere bene, e un tour come Guest Bartender al fianco dei migliori professionisti del settore.

MixologistA guidare e giudicare gli aspiranti mixologist sono confermati i due coach Flavio Angiolillo e Leonardo Leuci, bartender di fama internazionale che andranno alla ricerca dei concorrenti più promettenti attraverso un viaggio in giro per l’Italia suddiviso in 6 tappe: Catania, Milano, Monopoli, Napoli, Roma e Verona.

In ciascuna di queste sei città saranno ambientate le altrettante puntate a eliminazione diretta che, ogni volta, approfondiranno un tema diverso: gli aperitivi su misura a Catania, i cocktail notturni a Milano, il Kentucky bourbon a Monopoli, le declinazioni del rum giamaicano a Napoli, spezie e bitter a Roma, miscelazioni con un tocco frizzante a Verona. Per la grande sfida finale, invece, ci si tufferà negli anni Trenta per esplorare i grandi cocktail dell’era del proibizionismo.

La meccanica del talent resta avvincente e immediata: in ogni puntata, i due coach Flavio Angiolillo e Leonardo Leuci osserveranno sei talenti al lavoro dietro al bancone di un locale, intenti a interpretare e soddisfare le richieste dei clienti, e ne selezioneranno due a testa che parteciperanno a una sessione di Training presso la Campari Academy. Tra i quattro prescelti, solo uno per squadra affronterà l’ultima prova che, ambientata nell’Arena della Campari Academy e valutata da un Giudice Speciale, decreterà il vincitore della puntata che conquista il passaggio alla finalissima.

Nella finale, i sei vincitori di ogni puntata lotteranno a colpi di shaker per aggiudicarsi il titolo di vincitore assoluto di “Mixologist. La Sfida dei Cocktail”.

Dopo il successo riscosso dalla prima edizione, il format si conferma un’importante occasione per far conoscere il mondo del bartending al grande pubblico attraverso il linguaggio diretto proprio della TV e dei talent show: un mix intrigante che permetterà di approfondire contenuti inediti e svelare i segreti di una professione molto affascinante.

Campari riserva da sempre grande attenzione verso il mondo della mixology e del bartending e, attraverso Campari Academy, si pone come punto di riferimento per la formazione e la divulgazione della cultura del bere di qualità. Il ruolo dei bartender in particolare è considerato molto importante poiché rappresenta la naturale connessione tra il prodotto e il consumatore: per questo, Campari si fa promotore di un articolato progetto di formazione dei bartender incoraggiandoli all’adozione di comportamenti responsabili nei confronti della clientela, affinché quest’ultima possa degustare con consapevolezza cocktail che esaltino al meglio la qualità dei singoli ingredienti.

#campari #dmax #mixologist #campariacademy

www.campari.it
https://www.facebook.com/#!/CampariItalia
http://www.campariacademy.it/
https://www.facebook.com/CampariAcademy

SITO UFFICIALE: www.dmax.it – TWITTER: @dmaxitalia – FACEBOOK: www.facebook.it/dmaxitalia

Gruppo Campari – Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, Cinzano, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 3 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. 

Bevete responsabilmente.

Milano, 24 febbraio 2016