Riparte da Donnafugata (Marsala) il programma di formazione internazionale organizzato dall’istitute of masters of wine con l’istituto Grandi Marchi

 

Dodici sessioni di lavoro in tre giorni, 18 iscritti tra produttori, manager, esperti di marketing e responsabili hospitality e 6 regioni italiane rappresentate. Sono i numeri della sesta edizione italiana dei corsi per aspiranti Master of Wine che, da venerdì 3 a domenica 5 marzo, sarà ospite della cantina Donnafugata in Sicilia. Frutto della collaborazione tra l’Institute of Masters of Wine (IMW) e l’Istituto Grandi Marchi, il programma siciliano è dedicato agli operatori che aspirano ad essere ammessi al selettivo corso di studi dell’accademia londinese, l’istituzione nell’ambito della formazione enologica internazionale che conta oggi 340 membri, ma che ancora non ha trovato un rappresentante italiano.

Per Piero Mastroberardino, presidente dell’Istituto Grandi Marchi: “Sono ormai 8 anni che lavoriamo con l’Institute of Masters of Wine per garantire all’Italia un canale di accesso al più completo e rigoroso programma di formazione enologica mondiale. Soprattutto nei mercati emergenti come quello asiatico, dove l’educazione è un fattore chiave, l’Italia deve aumentare la propria sfera di influenza: i MW rappresentano un circuito strategico a cui dobbiamo riuscire ad accreditarci anche con esperti provenienti dal nostro Paese. E’ per noi motivo di soddisfazione considerare che se sino a pochi anni fa l’Italia non aveva praticamente aspiranti Master of Wine che frequentassero i corsi, oggi, grazie alla collaborazione in atto, sono oltre 20 coloro che hanno intrapreso questa strada e presto anche l’Italia avrà i suoi i primi Master Wine”.

“Nella qualità di soci dell’Istituto Grandi Marchi, che raggruppa 19 tra le più prestigiose aziende vinicole italiane, siamo onorati – afferma José Rallo di Donnafugata – di ospitare la sesta Residential Masterclass dedicata ai professionisti che vogliono intraprendere un percorso formativo così importante quanto impegnativo. I Master of Wine sono tra i più autorevoli esperti e comunicatori del vino di qualità e per tutto il settore è fondamentale che arrivino nuovi MW – magari anche Italiani – grazie ai quali la cultura del vino possa crescere in ogni angolo del mondo”.

Oltre a presentare seminari, corsi, requisiti e modalità di accesso ai programmi MW, la tre giorni a Donnafugata propone delle masterclass per l’acquisizione delle abilità tecniche di degustazione e affronta temi come la varietà, gli stili e le tendenze nell’enologia internazionale, l’eco-sostenibilità vitivinicola, i mercati e la comunicazione nel mondo del vino.

Istituto del vino italiano di qualità Grandi Marchi: Alois Lageder, Argiolas, Biondi Santi Greppo, Ca’ del Bosco, Michele Chiarlo, Carpenè Malvolti, Donnafugata, Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute, Gaja, Jermann, Lungarotti, Masi, Marchesi Antinori, Mastroberardino, Pio Cesare, Rivera, Tasca D’Almerita, Tenuta San Guido, Umani Ronchi

28 febbraio 2017