Grande serata di spettacolo per la seconda edizione della competition

Creatività, stile e un “tocco vincente” sono stati i caratteri distintivi della Campari Barman Competition aperta a tutti i barman e le barlady d’Italia che si sono messi in gioco, ispirati da Campari, l’aperitivo rosso per eccellenza.

Campari barman Competiton-Dracos e Paci all'opera

I barman hanno superato diverse prove per potersi aggiudicare il titolo, creando cocktail inediti con Campari che interpretino al meglio il tema della competition: il perfetto aperitivo in stile italiano. Nell’anno che vedrà Milano protagonista di Expo 2015 Campari, icona dell’aperitivo italiano nel mondo, chiede ai barman di valorizzare le eccellenze e la tipicità del territorio anche nel mondo dei cocktail e dell’aperitivo.
Le selezioni sono state molto serrate e i finalisti sono stati selezionati su 830 iscritti totali.

Campari barman Competiton-Ferro

I finalisti si sono sfidati a colpi di shaker e creatività ed è stato il torinese Andrea Dracos, bartender del primo speak easy milanese, il 1930, ad aggiudicarsi il titolo di Campari Barman of The Year. A condurre la serata di spettacolo e bartending l’eclettico Alessandro Cattelan. Andrea si aggiudica un master di specializzazione sul brand presso la Campari Academy e la possibilità di diventare testimonial del brand Campari rappresentando la marca in esclusivi eventi.

La finale si è articolata in due fasi: una prima prova denominata “Head to Head” e una seconda sfida di “Improvvisazione”. Durante l’Head to Head i finalisti si sono sfidati a coppie, uno contro l’altro con eliminazione diretta. La seconda parte della prova, invece, ha previsto l’interazione dei finalisti con un “Mistery client”, impersonato dal guru della miscelazione Salvatore Calabrese, The Maestro. A questa fase hanno avuto accesso, oltre al vincitore, Andrea Paci, secondo classificato originario di Como e bartender in Svizzera presso l’Hauser Hotel e Cinzia Ferro, di Varese attualmente in servizio presso l’Estremadura Cafè.

Le giurie coinvolte quest’anno hanno visto grandi nomi internazionali del settore: Tony Conigliaro e Luca Cinalli, top bartender che lavorano a Londra e che sono gli anticipatori delle tendenze beverage a livello mondiale e gli astri nascenti Leonardo Leuci e Flavio Angiolillo, conduttori, tra l’altro, del fortunato talent show Mixologist, il primo format sul mondo dei cocktail, oltre al Maestro Calabrese.

Madrina d’eccezione della giuria è Cristina Chiabotto, showgirl e conduttrice di numerosi programmi televisivi e radiofonici.

I cocktail dei primi tre classificati:

TORINO MILANO VIA NOVARA by Andrea Dracos
– 3 cl Campari
– 3 cl Cinzano Vermouth 1757
– 2 cl Cynar
– Zest Limone

NO QUIERO VOLVER by Andrea Paci
– 3 cl tequila bianca
– 3 cl Campari
– 8 cl pompelmo rosa fresco
– 2 cl limoncello
– 1 ramoscello di maggiorana

ROSSO C. by Cinzia Ferro
– 1 cl sciroppo di zucchero
– 1 cl liquore erba cedrina
– 2 cl Cynar
– 4 cl Campari
– 4 cl succo di pompelmo
– 2 spicchi di lime
Guarnizione: bergamotto e timo

#camparibarman
www.camparibarmancompetition.it
www.campariacademy.it
https://www.facebook.com/CampariAcademy
https://www.facebook.com/CampariItalia

Campari barman Competiton-Rosso C.

Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, Cinzano, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 3 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001.