Asia e Stati Uniti, Oriente e Nord America si incontrano nella terra dell’Amarone con il programma di incoming firmato dal Consorzio Tutela Vini Valpolicella

Dal 12 al 24 ottobre infatti si alterneranno tre delegazioni di buyer, stampa e ristoratori provenienti da Usa, Cina e Taiwan che saranno protagoniste di degustazioni, visite in cantina e incontri con i produttori per approfondire la conoscenza della Valpolicella e dei suoi vini. Per Olga Bussinello, direttore del Consorzio Tutela Vini Valpolicella: “In due settimane i nostri ospiti sperimenteranno il nostro territorio e la sua cultura storica ed enogastronomica, grazie ad itinerari pensati e costruiti su misura come un abito sartoriale”.

Valpolicella

Numeri alla mano, in Cina la crescita del valore dei rossi DOP Veneto, costituiti in gran parte dal mercato della Valpolicella, si è attestata a +83% nei primi sei mesi del 2015 rispetto al pari periodo dello scorso anno. Mentre gli USA con quasi il 10% di incidenza sul totale export dei vini veneti, si confermano il secondo mercato extra-Ue dietro solo alla Svizzera.

Le aziende protagoniste del tour Cina e Taiwan sono: Cantina Castelnuovo del Garda, Cantina Valpolicella Negrar, Corte Figaretto, Dal Bosco Giulietta – Le Guaite, Fidora, Latium, Provolo, Rubinelli Vajol, Santa Sofia, Sartori, Tenute Salvaterra, Terre di Leone, Tinazzi, Valentina Cubi, Villabella e Villa Monteleone.

Le aziende protagoniste del tour Usa sono: Aldegheri, Cantina Valpolicella Negrar, Damoli, Giovanni Ederle, Fasoli Gino, Le Bertarole, Le Bignele, Marion, Provolo, Tinazzi, Valentina Cubi e Villa Monteleone.

Dati: WineMonitor – Nomisma

Verona, 9 ottobre 2015