Il cognac è un distillato francese che nei ristoranti e nei locali non manca mai; eppure, per quanto sia comune, forse non tutti sono a conoscenza di alcune curiosità che lo riguardano.

Ad esempio, lo sapevate che uno dei paesi del mondo che dimostrano il loro maggior apprezzamento nei confronti del cognac è la Cina? Qui il distillato è diventato uno status symbol, ed anche la classe media sta acquisendo l’abitudine di averlo a casa propria. Se l’11% dei cinesi bevesse una bottiglia di cognac all’anno, l’intera regione francese non riuscirebbe a soddisfare la domanda!

RISERVA CAL COGNAC (S.C.) Capacità: 53 cl - 18 oz  Altezza: 149 mm ø 99 mm - 4''

RISERVA CAL COGNAC (S.C.)
Capacità: 53 cl – 18 oz
Altezza: 149 mm
ø 99 mm – 4”

Per contro, curiosamente, i nostri cugini d’oltralpe non sembrano essere particolarmente “assetati” di cognac. Si calcola infatti che solamente il 3% della produzione venga consumato in Francia: tutto il resto è destinato all’export. E paradossalmente gli stessi quantitativi di cognac esportati corrispondono al consumo interno di whisky d’importazione!

Anche in Italia non mancano gli estimatori del cognac che, al ristorante, dopo aver pasteggiato ordinano questa specialità francese come “ammazzacaffè”. E per soddisfare le loro richieste i ristoratori potranno contare sui bicchieri in vetro Riserva, specifici per il cognac grazie alla loro particolare conformazione.

Questi speciali calici, presenti nel catalogo professionale Bormioli Rocco MyBusiness, sono caratterizzati da una forma “a tulipano” al cui interno si concentrano gli aromi tipici del cognac che possono quindi essere percepiti ed apprezzati al meglio.