Entra nel vivo ‘Cantine Aperte in Vendemmia’ l’evento in vigna e in cantina in 14 regioni italiane a cura del Movimento turismo del vino (Mtv), di scena sino alla seconda metà di ottobre. A Piemonte, Campania e Lombardia si aggiungono questo fine settimana anche Toscana e Veneto, due big per l’enoturismo italiano a cui seguiranno – domenica 24 settembre – altre 2 regioni a forte vocazione enologica: Puglia e Umbria.

In totale la speciale eno-staffetta tra regioni italiane conterà circa 150 cantine impegnate a far conoscere il vigneto Italia con iniziative legate alla cultura, al gusto e al lavoro in campagna. “L’enoturista – ha detto il presidente del Movimento turismo del vino (Mtv), Carlo Pietrasanta – è sempre più formato famiglia, giovane e appassionato, ma soprattutto numeroso e per nulla impreparato. Oggi il nostro ospite non si limita a degustare vino e vuole vivere intensamente l’esperienza rurale.

Per questo è necessario mettere i nostri produttori nelle condizioni di assecondare la domanda attraverso la definizione del ddl enoturismo, in esame alla commissione Agricoltura del Senato”. Per ‘Cantine Aperte in Vendemmia’ sono in programma iniziative anche in Emilia Romagna, Lazio, Sardegna, Calabria e Sicilia.

Partner tecnici nazionali: Cifo, Rastal, Punto De, Caso, Mainetti Bags, Emozione3, Consulenza Agricola, Vinidea, Il Maggese.

Main partner: Intesa Sanpaolo, Fuji, B2X, Destination Gusto, Destination Italia, Vinitaly.

Media partner MTV: PleinAir, Eco della Stampa, Italia a Tavola, Bubble’s Italia – Andrea Zanfi Editore.

Cantine Aperte in Vendemmia è un marchio di proprietà del Movimento Turismo del Vino, registrato e protetto giuridicamente per contrastarne qualunque abuso/imitazione e garantire ai consumatori qualità e professionalità nell’accoglienza, tratti distintivi delle cantine MTV.

L’Associazione Movimento Turismo del Vino è un ente non profit ed annovera circa 900 fra le più prestigiose cantine d’Italia, selezionate sulla base di specifici requisiti, primo fra tutti quello della qualità dell’accoglienza enoturistica. Obiettivo dell’associazione è promuovere la cultura del vino attraverso le visite nei luoghi di produzione. Ai turisti del vino il Movimento vuole, da una parte, far conoscere più da vicino l’attività e i prodotti delle cantine aderenti, dall’altra, offrire un esempio di come si può fare impresa nel rispetto delle tradizioni, della salvaguardia dell’ambiente e dell’agricoltura di qualità.

Per info e programmi vai sul sito Movimento Turismo del Vino

Foligno (PG), 15 settembre 2017