Un vino morbido quasi vellutato, armonioso ed elegante ideale per le pause estive dedicate al gusto e al piacere

L’azienda vitivinicola Figli Luigi Oddero, nata nel 2006 grazie a Luigi Oddero, enologo e uomo di grande curiosità e cultura, e guidata oggi, dopo la sua scomparsa, dalla moglie Lena e dai figli Maria Milena e Giovanni, propone per l’estate 2017 Barbaresco Docg Rombone 2014.

Il vino, Nebbiolo in purezza, si presenta brillante con un colore rosso rubino dai leggeri riflessi aranciati. I profumi sono delicati, intensi e gentili ed evocano ricordi di rosa passita, spezie dolci e piccoli frutti. Al gusto risulta asciutto, morbido quasi vellutato, un vino di grande finezza, armonia ed eleganza. Ottimo anche in estate servito come aperitivo ad una temperatura di 17°-18°, in calice “ballon” grande, in abbinamento a qualsiasi genere di “finger food”. Per pranzi e cene estive accompagna antipasti come vitello tonnato, insalata russa, carpione alla piemontese e battuta di Fassone. Si consigliano anche leggeri primi piatti freddi di pasta e riso, e secondi piatti a base di carni bianche e pesce, guazzetti di pesce, fritture di pesce.

L’area di produzione del Barbaresco Rombone si estende nella zona di Treiso con i vigneti di Rombone. L’altitudine media è di circa 250 mt. Le uve sono raccolte nell’ultima quindicina di settembre, rigorosamente a mano con scelta dei grappoli in vigna, e prima della fasi di diraspa – pigiatura. La fermentazione con macerazione si svolge per un periodo di 10–15 giorni, ad opera di lieviti indigeni. La fermentazione malolattica è svolta tra l’inverno e la primavera successiva.

L’affinamento e l’invecchiamento avvengono in recipienti di acciaio inox con successivo passaggio in botti di legno di rovere di media e grande capacità per almeno 18 mesi. In bottiglia, affina per almeno 12 mesi prima di essere messo in commercio. Il vino si può consumare già dal secondo anno dopo la vendemmia. È un vino molto longevo che, anche dopo otto – dieci anni di affinamento e invecchiamento in bottiglia, continua ad esprimere le sue grandi qualità e la sua nobile austerità. 5.000-6.000 le bottiglie prodotte all’anno. Il prezzo di vendita al pubblico è di € 33,00 – 35,00.

FIGLI LUIGI ODDERO L’azienda è stata costituita nell’agosto del 2006 dopo la scelta dei fratelli Giacomo e Luigi di dividersi equamente le proprietà per intraprendere ognuno il proprio percorso professionale. Figli Luigi Oddero nasce grazie a Luigi Oddero, enologo e uomo di grande curiosità e cultura, profondamente e visceralmente innamorato della propria terra, la Langa. Una figura carismatica sempre tesa tra progresso e conservazione, attenta alle innovazioni tecniche ma senza dimenticare la propria storia familiare iniziata nell’800 dai nonni, già produttori e commercianti di vino. Luigi, in vigna, pur sperimentando ed inserendo vitigni internazionali, diede sempre la preferenza al vitigno principe della Langa, il Nebbiolo, e mantenne tutti gli altri vitigni tradizionali della zona, come Barbera, Dolcetto e Freisa. Oggi, dopo la sua scomparsa, avvenuta il 7 aprile 2010, l’azienda è gestita dalla moglie Lena e dai figli, Maria Milena e Giovanni. Figli Luigi Oddero conta 35 ettari di vigneti, 18 dei quali dedicati al Nebbiolo, che si estendono in tre comuni delle Langhe (Santa Maria di La Morra, Castiglione Falletto e Serralunga d’Alba). L’approccio agronomico utilizzato alla conduzione dei vigneti è naturale. La vinificazione è tradizionale: vasche di cemento, botti medio–grandi e grandi (25 Hl. – 40 Hl. – 60 Hl. – 90 Hl.) di rovere francese utilizzate per il Barbaresco, il Barolo classico e il Cru di Barolo. La gestione della cantina è affidata ai giovani enologi interni Francesco Versio, Alberto Gatto e Gregorio Tura che insieme alla consulenza esterna di Dante Scaglione mantengono vivi gli insegnamenti di Luigi Oddero. La produzione annua di bottiglie è di circa 110.000. La gamma dei vini dell’azienda è composta da: Barolo Vignarionda Docg, Barolo Rocche Rivera Docg, Barolo Specola Docg, Barolo Docg, Barbaresco Rombone Docg, Barbaresco Docg, Langhe Nebbiolo Doc, Langhe Freisa Doc, Barbera d’Alba Doc, Dolcetto d’Alba Doc, Langhe Bianco Doc, Moscato d’Asti Docg.

La Morra (CN), 15 giugno 2017