Galleria Campari

Milano, 14 novembre 2014- Galleria Campari rinnova l’ormai classico appuntamento di “Conversazione con…” ciclo di appuntamenti pubblici che favoriscono l’incontro e il confronto con personaggi di spicco della cultura contemporanea. Protagonista giovedì 20 novembre, a partire dalle 18,30 Luca Massimo Barbero, Curatore Associato della Collezione Peggy Guggenheim di Venezia.
L’incontro avrà come spunto il poster “Declinazione grafica del nome Campari”, opera realizzata nel 1964 da Bruno Munari, giunta quest’anno al suo 50° compleanno. L’opera, realizzata in occasione dell’inaugurazione della prima linea della metropolitana di Milano, sarà il punto di partenza per avviare una conversazione su arte, design e advertising, per capire quali siano i rapporti che governano questi tre mondi e come siano evoluti nel corso di questi 50 anni.

In occasione di questo importante compleanno, che ha visto il poster protagonista nel corso delle celebrazioni della linea rossa della Metropolitana Milanese, sarà anche allestita una nuova exhibit presso il Campari Wall, struttura che accoglie i visitatori presso l’HQ del Gruppo Campari presso la sede di Sesto. Fino al 10 gennaio, infatti, saranno esposte tre opere di Bruno Munari, realizzate tra il 1984 e il 1985, che rappresentano l’evoluzione grafica e compositiva del famoso manifesto, nel dettaglio: Variante unica del primo collage – su fondo rosso magenta (1984), Limiti di leggibilità di un logotipo – su fondo giallo (1985) e Momenti dinamici di un logotipo – su fondo nero (1985).

L’appuntamento con Luca Massimo Barbero è per il 20 novembre, alle ore 18,30 presso Galleria Campari con ingresso da viale Gramsci 161. La serata è a ingresso gratuito previa prenotazione obbligatoria a mezzo e-mail : galleria@campari.com

Ingresso gratuito e prenotazione obbligatoria.

 

GALLERIA CAMPARI

Galleria Campari è stata inaugurata il 18 marzo 2010 in occasione del 150mo anniversario del marchio.
La Galleria Campari sorge negli spazi della palazzina liberty risalente al 1904, in via Gramsci a Sesto San Giovanni. L’edificio, allora nato quale primo stabilimento di produzione industriale a opera di Davide Campari, figlio del fondatore Gaspare, è stato ristrutturato dall’architetto Mario Botta che, con grande capacità compositiva, lo ha inserito nel contesto del nuovo edificio di indiscusso valore architettonico e urbanistico, che ospita dall’aprile 2009 l’Headquarters del Gruppo Campari.
Il primo piano della Galleria si divide in tre grandi aree tematiche dedicate a comunicazione, arte e produzione. E’ possibile trovare una selezione delle campagne pubblicitarie Campari, tra cui il celebre spot di Federico Fellini, i caroselli dal 1954 fino al 1977 e le immagini animate dei Calendari Campari dal 2000 al 2012. In più, una serie di opere originali su carta esposte nella parte centrale della Galleria. Tra gli autori di maggior interesse: Marcello Dudovich, Leonetto Cappiello, Marcello Nizzoli, Primo Sinopico, Ugo Mochi e Ugo Nespolo… Il secondo piano della Galleria porta il visitatore in uno spazio dedicato alla storia del prodotto e che si articola in una serie di stanze delle meraviglie dalle quali uscirà stupito e divertito. La narrazione si sviluppa lungo 5 stanze dove il visitatore si perde nel tempo e nello spazio del mondo Campari.
Galleria Campari è aperta al pubblico nel pomeriggio delle giornate di martedì, giovedì, venerdì e il primo sabato di ogni mese dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30. A disposizione degli ospiti anche un Gift&Book Shop nel quale si possono acquistare immagini artistiche e memorabilia Campari. 

Gruppo Campari

Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton, Estate, Campari, Cinzano, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 3 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001.