Una stagione ricca di soddisfazioni per il Podere Provinciale Cantina Laimburg che ha ottenuto di recente prestigiosi riconoscimenti, dalle Super Tre Stelle nella Guida Oro I Vini Di Veronelli 2015 ai 5 Grappoli della Guida Bibenda, al riconoscimento da parte della redazione del magazine tedesco Merum per il Sauvignon Doc Oyéll 2012 e 201 e l’introduzione del Col de Rèy 2009 e del Sauvignon passito Saphir nella guida vini austriaca Falstaff

Sauvignon-Oyell-Cantina-Laimburg

La sperimentazione e l’innovazione hanno portato il Podere Provinciale Cantina Laimburg a mettere in bottiglia piccoli e grandi capolavori, vini che anche quest’anno hanno conquistato le luci della ribalta nelle più autorevoli e prestigiose guide di settore nazionali ed internazionali.

Il primo riconoscimento, non in ordine di tempo, ottenuto recentemente dalla Cantina Laimburg è stato l’inserimento del Riesling 2013 nell’ultimo numero del bimestrale Enogea del degustatore e sommelier Alessandro Masnaghetti, il quale descrive questo vino come “II miglior Riesling di Laimburg prodotto fino ad oggi e, va da sé, il migliore che io abbia mai assaggiato in terra sudtirolese. Raffinato, seducente e con un ricamo varietale davvero accurato, che alle note idrocarburiche più asciutte e affilate preferisce una mineralità agrumata e progressiva, sottile ma non per questo fragile. Dategli ancora un anno e sarà al massimo della forma”.

Grande consenso hanno ottenuto i vini della Cantina Laimburg anche nelle principali guide enologiche italiane, il Lagrein Barbagòl Riserva 2011, vino dal colore rosso granata vivace e dall’elegante bouquet, ha conquistato i 5 Grappoli della Guida Bibenda 2015, mentre al Col de Réy 2009, vino dal colore rosso rubino e dal sapore fruttato composto dal 50% di Lagrein, 30% di Petit Verdot e 20% di Tannat, sono state attribuite le Super Tre Stelle della Guida Oro I Vini di Veronelli.

Approvazioni internazionali per il Podere Provinciale Cantina Laimburg arrivano dalla redazione del magazine tedesco Merum, la quale ha attribuito ai vini della cantina altoatesina un particolare riconoscimento al Sauvignon Doc 2013 e al Sauvignon Doc Oyéll 2012, vino dalla buona struttura e dalla spiccata acidità. Inoltre la guida vini austriaca Falstaff ha attribuito 92 punti al Col de Rèy 2009, inserendolo tra i migliori vini rossi dell’Alto Adige e 90 punti al Sauvignon passito Saphir, l’unico vino dolce dell’Alto Adige prodotto esclusivamente con uve Sauvignon Blanc, includendolo tra i migliori vini dolci altoatesini.

Passito-Saphir-Cantina-Laimburg

“Siamo molto orgogliosi di questi importanti riconoscimenti, – afferma Daniel Bedin, direttore del Podere Provinciale Cantina Laimburg– che vanno a coronare il nostro impegno verso il raggiungimento di obiettivi sempre più ambiziosi – E aggiunge – La Cantina, supportata dalla ricerca del Centro Sperimentale Laimburg, rappresenta oggi un esempio virtuoso per il territorio vitivinicolo dell’Alto Adige ed è un punto d’incontro tra ricerca e spirito imprenditoriale nella pubblica amministrazione”.