Competitive Data ha completato l’analisi dei bilanci di oltre 150 società di capitali appartenenti al settore Liquori e Distillati per il triennio 2012-2014, un universo di aziende che si conferma molto specializzato nella produzione specifica.

Competitive Data

I ricavi aggregati a livello territoriale mostrano una flessione diffusa a livello nazionale, fatta eccezione per le aziende del Nord Ovest che fanno segnare un lieve incremento dello 0,4% nel 2014. La quota di fatturato settoriale detenuta dalle aziende con ricavi superiori ai 100 mn di euro rimane stabile e pari al 44,3% del fatturato aggregato.

Il bilancio somma di settore, ottenuto estrapolando ed aggregando dall’universo analizzato un campione di aziende con una specializzazione nel settore superiore al 60%, sempre attive nel periodo considerato, e con fatturato significativo, mostra una redditività leggermente in calo nel 2014, con un rapporto ebitda/vendite medio che è passato dal 14,8% del 2013 al 12,1% del 2014; la flessione interessa anche il cluster composto dalle aziende Top Performer, quelle che presentano una redditività superiore alla media, che passano dal 19,6% del 2013 al 18,6% del 2014. Tra gli altri indicatori di redditività, nel 2014, il ROA medio è stato del 3,8% (era 6,8% nel 2013), il ROE del 7,3%, il ROS del 5,9%.

Riescono ad ottenere risultati migliori le aziende Top Performer, con indicatori di redditività che nel 2014 sono stati pari al 14,5% per il ROE, 11,5% per il ROS, 6,7% per il ROA. Rimane stabile il rapporto d’indebitamento medio di settore e pari all’1,7%. Tra gli indici di gestione corrente migliora ulteriormente la gestione del magazzino con un tempo di giacenza medio delle scorte passato dai 77 giorni del 2013 ai 75 giorni del 2014.

Giandomenico De Franco – Amministratore Unico Competitive Data

Il report completo è disponibile all’indirizzo www.competitivestore.it/liquori-e-distillati