“Domenica sarò, come ormai di tradizione, al Vinitaly, e lo farò non in veste istituzionale ma come semplice cittadino, orgogliosamente marchigiano e convinto che il vino, sempre più apprezzato sui mercati mondiali, possa essere veicolo del brand Marche e motore del rilancio di una regione ferita ma che, con tanto orgoglio, vuole rimettersi in piedi”

 

Così Emanuele Lodolini (PD) ha annunciato la sua visita alla manifestazione internazionale dei vini in programma a Verona alla quale saranno presenti 143 produttori marchigiani. “Le Marche saranno ancora protagoniste – ha aggiunto – e, rispetto all’anno scorso, lo saranno anche di più grazie a numeri da record ed all’impegno dell’Istituto marchigiano di tutela vini (Imt).

I Decreti Legge già licenziati dal Parlamento per sostenere sia i cittadini che le imprese marchigiane ferite dal sisma contengono misure importanti di sostegno all’imprenditoria marchigiana una cui fetta importante è rappresentata proprio dal comparto enogastronomico e vitivinicolo che rappresentano e riaffermano la presenza delle Marche nel mondo. “Sono particolarmente lieto – ha concluso Lodolini – di festeggiare i 50 anni delle doc del Verdicchio di Matelica e del Rosso Conero, due eccellenze della nostra produzione che hanno raggiunto traguardi importantissimi.

Mi congratulo particolarmente con lo staff della Regione Marche per la degustazione guidata organizzata per una delegazione cinese. Si tratta di un mercato che offre straordinarie opportunità di crescita ed il vino può essere uno straordinario traino anche per altre produzioni e manufatti regionali”.

Ancona, 8 aprile 2017