Merano e dintorni è riconosciuta da sempre come una zona ricca di pregiate qualità di vini, famosi in tutto il mondo

Nel soleggiato territorio di Merano e dintorni si può trovare una scelta raffinata di vini, rinomati e apprezzati. Una vacanza in autunno consente di partecipare a diverse degustazioni, moltissimi eventi (come il Merano WineFestival, le giornate del Riesling e VinoCulti) e visitare le cantine più famose o scoprire quelle piccole e meno conosciute, che producono però vini di altissima qualità.

L’eccellenza dei vini del territorio meranese deriva dal clima favorevole e dalle caratteristiche dei terreni che, soprattutto sui pendii, consentono ai produttori di coltivare diverse tipologie di vitigni. Grazie alla posizione, tra il Nord e il Sud Europa, l’Alto Adige beneficia di un clima particolarmente mite e a Merano e nei suoi dintorni, in particolare, il clima è paragonabile a quello di zone situate a latitudini più meridionali. Per questa ragione qui si possono coltivare numerose varietà di vitigni: dal Gewürztraminer al Sauvignon, dal Pinot Bianco al Lagrein, dal Cabernet al Merlot e al Pinot Nero.

Tra le 21 cantine presenti sul territorio annoveriamo:

Cantina Merano Burggräfler

Cantina Merano Burggräfler, una delle prime cantine sociali dell’Alto Adige, raccoglie tenute che si estendono su un totale di 260 ettari, dove i 380 soci lavorano prevalentemente a mano le vigne. Riunisce quattro cantine storiche di questa regione: la Cantina di Lagundo, quella di Marlengo, quella di Merano e l’area vitivinicola venostana.

Cantina Nals Margreid, dove tradizione e innovazione trovano il connubio perfetto. Una struttura architettonica unica, bella e ambiziosa dove sono prodotti 30 vini con uve provenienti da 14 diverse zone, sia per microclima sia per morfologia. Il Pinot bianco Sirmian (2012) è stato eletto dal Gambero Rosso “Miglior Vino Bianco d’Italia”, a conferma dell’alta qualità dei prodotti di quest’azienda.

Cantina Merano Burggräfler

Cantina Merano Burggräfler

Tenuta Kränzelhof a Cermes è in stile gotico e immersa in un dedalo di dieci diversi vitigni. Qui arte e vino si fondono e si confondono. Il Conte Franz von Pfeil, infatti, ha destinato parte della sua tenuta a laboratorio “a cielo aperto” per giovani artisti. Le numerose varietà di uva, invece, prosperano a un’altitudine compresa tra i 300 e i 600 metri. Tutti i vini possono essere degustati presso il podere; visite guidate sono organizzate su prenotazione.

Tenuta Kränzelhof a Cermes

Tenuta Kränzelhof a Cermes

Azienda agricola & Distilleria Unterortl si trova sul colle di Juval, nei pressi di Naturno. Il proprietario è il famoso alpinista Reinhold Messner, che ha affidato a Gisela e Martin Aurich l’azienda agricola, a partire dal 1992. Sui quattro ettari di vigneti, che si trovano collocati su pendii irti e difficili, sono prodotte e imbottigliate circa 30.000 bottiglie ogni anno. I vini Unterortl sono fruttati e caratterizzati da una nota minerale persistente.

Merano e dintorni
Guardando dall’alto l’area di Merano e dei suoi dintorni si ha l’impressione di osservare una stella, nel cui centro risiede la città di Merano e i cui raggi sono rappresentati dalla Val Venosta, dalla Val Passiria e dalla Val d’Adige. Lungo queste valli si sviluppano meravigliosi borghi e comuni che negli anni hanno fatto del turismo la propria risorsa naturale, approfittando delle particolarità della zona: qui, infatti, la vita di città incontra quella rurale di paese, la flora mediterranea si riunisce con quella alpina e gli stili architettonici si mischiano – un cocktail di contrasti che arricchisce l’offerta turistica dodici mesi l’anno. Oltre 6000 posti letto disponibili su tutta l’area completano il panorama di questa regione, in grado di soddisfare ogni interesse, garantendo servizi e strutture varie e differenti ma il cui comune denominatore è l’alta qualità e la cura dei particolari in ogni proposta.

www.merano-suedtirol.it/it

Merano, 01 settembre 2016