Domenica 9 Ottobre giochi e gare al Muvit e al Moo per la giornata nazionale delle famiglie al museo

 

La cultura è family-friendly al Museo del Vino (Muvit) e al Museo dell’Olivo e dell’Olio (Moo) della Fondazione Lungarotti che, domenica 9 ottobre, aderisce alla Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo (F@Mu2016). Giochi, laboratori didattici, indovinelli e visite guidate sono le attività per adulti e bambini che animeranno le sale dei Musei di Torgiano in questa 4^ edizione dell’appuntamento annuale dedicato alle famiglie.

untitled

Dopo una visita guidata al Muvit e al Moo, in programma nel pomeriggio di domenica (ore 15.00) il ‘triathlon’ della cultura del vino e dell’olio, un gioco a tre prove che consentirà soprattutto ai più piccoli di toccare con mano 5mila anni di storia attraverso riproduzioni di alcuni reperti e oggetti esposti nei Musei. Durante la prima fase le famiglie dovranno andare alla ricerca nelle sale del Muvit e del Moo delle risposte ad alcune domande sulle collezioni, mentre saranno Atena e Bacco in persona a fare gli indovinelli nella seconda sfida. Nell’ultima parte i bambini potranno realizzare dei piccoli oggetti ricordo da portare a casa come premio.

Inoltre, per l’occasione, i Musei ospiteranno “Matì e Dadà”, i testimonial di F@Mu2016, proiettando due episodi tratti dalla serie di cartoni animati dedicati ai grandi artisti del passato, come Mantegna e Canaletto. Nel corso dell’intera giornata saranno attivate delle promozioni speciali per le famiglie che intendono visitare i Musei: gli adulti (biglietto ridotto 4€/pax) potranno utilizzare l’audioguida e degustare un calice di vino nell’Osteria del Museo, mentre i bambini (ingresso gratuito fino a 12 anni) riceveranno un’avvincente “Mappa Quizzata” in omaggio. Per info e prenotazioni: 075 9880200

untitled2MUVIT – Museo del Vino (1974): più di quarant’anni di cultura. Recensito dal New York Times come “il migliore in Italia” per la qualità delle sue collezioni artistiche, il Museo del Vino di Torgiano rappresenta una meta irrinunciabile per conoscere e approfondire la storia e la civiltà del vino. In esposizione permanente, a Palazzo Graziani Baglioni, le sue raccolte archeologiche, storiche ed artistiche (oltre 3000 reperti) testimoniano gli usi e significati culturali del vino, raccontando in un affascinante percorso la storia, l’evoluzione tecnica e l’immaginario che ruota intorno al vino nel corso di 5000 anni.

MOO – Museo dell’Olivo e dell’Olio (2000). Principale simbolo della cultura mediterranea, l’olivo e l’olio sono oggetto di un insolito percorso museale che ne esplora gli usi, spesso sconosciuti, e le valenze simboliche e propiziatorie che li accompagnano nell’immaginario popolare: l’origine mitologica della pianta, l’olio nella religione, nella medicina, nella alimentazione, nella cosmesi e nello sport e in particolare come fonte di luce, sono documentati da collezioni artistiche, archeologiche e tecniche.

Torgiano – PG, 6 ottobre 2016