Dal 22 al 25 gennaio 2017 – Alta Badia – Dolomiti. In degustazione:  Galatrona Val d’Arno di Sopra Doc 2013 Bòggina Val d’Arno di Sopra Doc 2013 Torrione Val d’Arno di Sopra Doc 2013

Tenuta di Petrolo, storica azienda vitivinicola sulle ultime propaggini a Sud-Est dei monti del Chianti, guidata oggi da Luca Sanjust dopo la conduzione pionieristica della madre Lucia, partecipa a CARE’s – The Ethical Chef Days – Edizione 2017, progetto finalizzato a promuovere atteggiamenti ecologici a partire dalla cucina, che vede riuniti chef e persone provenienti da tutto il mondo che condividono una visione comune: un approccio al cibo nuovo, innovativo, etico e sostenibile.

Petrolo è da sempre attenta all’ambiente. Infatti, dalla vendemmia 2016 tutti i vini della tenuta sono certificati biologici, e da anni l’azienda non impiega alcun concime organico e non utilizza alcun fitofarmaco di origine chimica. All’evento, che riunisce ogni anno 400-500 partecipanti e propone quattro giorni di degustazioni, cooking masterclass e cene, sarà presente Luca Sanjust che offrirà in degustazione i seguenti vini: Galatrona Val d’Arno di Sopra Doc 2013 Bòggina Val d’Arno di Sopra Doc 2013 Torrione Val d’Arno di Sopra Doc 2013 Galatrona Val d’Arno di Sopra Doc 2013 e Bòggina Val d’Arno di Sopra Doc 2013: lunedì 23 gennaio 2017, dalle ore 15 alle ore 17, in occasione della Cooking Masterclass con Sommelier, chef Christian e Manuel Costardi organizzata presso il Ciastel Colz, sito in La Villa; Bòggina.

untitleduntitled1untitled2Val d’Arno di Sopra Doc 2013: martedì 24 gennaio 2017 a partire dalle ore 20.00 durante la Care’s Black Tie Dinner presso Hotel Rosa Alpina, a San Cassiano in Badia (BZ), cena curata dagli chef Josean Alija, Juan Manuel Barrientos, Cristina Bowerman, Gregory Czarnecki, Vladimir Mukhin, Jock Zonfrillo, Luca Fantin, Alfio Ghezzi, Norbert Niederkofler, Daniel Patterson e Andrea Tortora; Torrione Val d’Arno di Sopra Doc 2013: mercoledì 25 gennaio 2017, in occasione della Young Chef’s Dinner Party a partire dalle ore 20.00 all’Hotel Rosa Alpina di San Cassiano in Badia (BZ).

DETTAGLIO DEI VINI DI PETROLO IN DEGUSTAZIONE GALATRONA, Val d’Arno di Sopra DOC 2013 100% Merlot
Ottenuto da uve Merlot in purezza, il Galatrona è uno dei vini dell’azienda che ha ottenuto negli anni maggiori riconoscimenti. Caratterizzato da una grande struttura gustativa e da un’ampia varietà aromatica, il Galatrona è il fiore all’occhiello della produzione vinicola di Petrolo. Il 2016 è stato l’anno del XX Anniversario del Galatrona e Luca Sanjust, proprietario di Petrolo, per celebrarlo ama ricordare il sommo enologo toscano Giulio Giambelli come padre di questo grande vino, in quanto fu appunto lui a suggerirgli di piantare il Merlot su un banco di argilla che interrompeva la collina di galestro del vigneto più importante dell’azienda.

BÒGGINA, Val d’Arno di Sopra DOC 2013 100% Sangiovese Bòggina è il vigneto storico dell’azienda, impiantato nel 1947 da Gastone Bazzocchi, padre e nonno degli attuali proprietari. E’ piantato con vigne Sangiovese e, negli anni, è stato ripiantato per settori seguendo una scrupolosa selezione massale dei cloni originali. TORRIONE, Val d’Arno di Sopra DOC 2013 80% Sangiovese 15% Merlot, 5% Cabernet Sauvignon Prodotto per la prima volta nel 1988, il Torrione è ottenuto prevalentemente da uve di Sangiovese le cui bucce subiscono ancora oggi una macerazione di oltre 14 giorni che regala a questo vino una corpositàà unica.

Luca Sanjust, terza generazione della famiglia Bazzocchi-Sanjust, dopo la conduzione pionieristica della madre Lucia, oggi è alla guida di Petrolo, realtà storica vinicola sulle ultime propaggini a Sud-Est dei monti del Chianti, che concentra la sua attività nella produzione di vini di pregio, olio extra vergine di oliva biologico IGP Toscano e sin dagli anni ’80 ha un agriturismo in una splendida cornice rurale tipica Toscana. La tenuta si estende su 272 ettari ad un’altezza compresa tra i 250 e i 500 metri s.l.m. Le proprietà di Petrolo sorgono nel Val d’Arno di Sopra, confinante con la zona sud-est del Chianti Classico, caratterizzata da un terreno con presenza di galestro, alberese e arenaria con argilla.

La produzione vitivinicola aziendale sin dalla seconda metà degli anni ’80 ha mirato esclusivamente a far nascere vini di carattere e di alto livello, fortemente legati al territorio grazie ai vitigni pianta- ti in massima parte a Sangiovese, una parte a Merlot ed una piccola parcella a Cabernet Sauvignon e continua a farlo attraverso un attento processo di selezione delle uve, una bassa produttivi- tà per pianta e uno scrupoloso lavoro in cantina, dove la mano dell’uomo cerca di valorizzare il frutto della natura senza rovinarlo. I vini di punta di Petrolo sono: il Torrione – L’essenza di Petrolo, in prevalenza Sangiovese, il cru Galatrona, Merlot in purezza e l’ultimo nato il cru Bòggina – Sangiovese in purezza, del quale un piccolo lotto è vinificato ed affinato in anfore di terracotta. Luca Sanjust è anche Presidente di Valdarno di Sopra DOC, e Vicepresidente di A.VI.TO. (Associazione vini toscani dop e igp).

Petrolo gennaio 2017