Il Prosecco Doc vola in Florida, al Museo d’Arte contemporanea Boca Raton le opere di FONDAZIONE BERENGO: ARTE contemporanea in vetro di Murano

In bocca al topo

Boca Raton, in spagnolo “bocca del topo”, si riferisce all’insenatura dove un tempo trovavano rifugio i famigerati pirati. Oggi è una ricca cittadina nella Contea di Palm Beach, 47 miglia a nord di Miami dove ha sede l’IBM che ha portato sviluppo e un’intensa attività economica, ma la località è connotata anche da una spiccata propensione al turismo e alla cultura.
Non a caso il Museo d’Arte di Boca Raton, nato 1950 come collettiva d’artisti, oggi comprende una Scuola d’arte, Collezioni permanenti d’Arte contemporanea, Fotografia, Scultura e una particolare sezione dedicata alle Opere in Vetro (Studio Glass Movement).

glassstress-boca-raton-museum-1430

Evento: Glasstress Boca Raton – Ph Credit Sara Boni

E’ in questo contesto che la Fondazione Berengo è stata invitata ad esporre, dal 31 gennaio al 2 Luglio 2017, la ricca selezione delle proprie opere d’Arte Contemporanea in Vetro di Murano già presentate alla Biennale di Venezia durante la 56^ Mostra Internazionale d’Arte .

Partner della Fondazione Berengo, il Consorzio Prosecco DOC ha accompagnato l’evento sin dalla cerimonia d’inaugurazione avvenuta lo scorso 28 gennaio. Protagoniste, uniche bollicine della serata, le cantine associate: Antoniutti, Villa degli Olmi, Piera Martellozzo, Tosti, Masottina, Zonin, Collevento, Bacio della Luna.

glassstress-boca-raton-museum

Evento: Glasstress Boca Raton – Ph Credit Sara Boni

Nell’ampio spazio destinato dal museo al Consorzio di tutela per la degustazione guidata affidata alla professionalità di sommelier, c’è stato modo di rispondere alle tante curiosità sulla Denominazione Prosecco, sempre più apprezzata anche dai consumatori americani. Il mercato del Prosecco negli USA – secondo assoluto nel totale export dopo UK) registra infatti una continua crescita. Nel 2016 la versione spumante è cresciuta in volume del +31,75 % rispetto all’anno precedente e il prezzo a bottiglia è aumentato del +8,03%; mentre il Prosecco nella tipologia frizzante ha registrato + 17,66 % in volumi per un maggior valore del +5,63% sul prezzo che gli americani si sono dimostrati pronti a spendere in più rispetto all’anno precedente, per ogni bottiglia di Prosecco (dati ott 2015-sett 2016).

Fondazione Berengo da Venezia è quindi sbarcata in Florida con 42 opere realizzate da 32 artisti di 23 diverse nazionalità, fra i quali spiccano Koen Vanmechelen e Marya Kazoun (presenti all’evento come da foto) affiancati dalle creazioni di Erwin Wurm, Fred Wilson, Thomas Schütte, Joana Vasconcelos, Javier Pérez, Wael Shawky.
Cinquecento gli ospiti che si sono assicurati la partecipazione alla cerimonia di apertura previo acquisto di un biglietto da 250 $ destinati ad autofinanziare il museo d’Arte Boca Raton.

In realtà questa tappa è solo la seconda fase di un progetto più ampio, il cui avvio è avvenuto a Miami lo scorso novembre 2016 in occasione di Art Basel, la più grande fiera d’arte contemporanea internazionale. Fondazione Berengo e Consorzio Prosecco Doc si erano presentate insieme a un doppio evento: Scope Art Show Opening e Tatyana Enkin Vernissage.

La prossima e ultima tappa del progetto prevede una serie di MasterClass -ovviamente dedicate al Prosecco Doc- che si terranno in diversi locali di Miami e si concluderà il prossimo 20 maggio.

Treviso, 31 Gennaio 2017