Al Merano Wine festival, Verallia, terzo produttore globale di bottiglie e vasi in vetro per il food and beverage e Vini buoni d’Italia premiano le Aziende Ecofriendly, ossia le aziende vitivinicole che hanno saputo distinguersi per la loro attenzione alla sostenibilità.

A fianco di due aziende premiate dalla giuria di Vini Buoni d’Italia nella categoria principale (Consorzio del Prosecco e Pasini San Giovanni), Verallia ha voluto premiare con il premio Speciale Verallia Ecofriendly altre quattro aziende vitivinicole: le due aziende biologiche Azienda Patrolo e i Veroni e le due cantine Ca’ dei Frati e La Montina.

Le quattro aziende premiate da Verallia si sono distinte in termini di sostenibilità: hanno salvaguardato la fertilità del suolo gestendo al meglio le risorse idriche, hanno saputo introdurre dei metodi innovativi per il controllo degli infestanti.

Le realtà, inoltre, hanno instaurato un ciclo virtuoso di riciclo delle vinacce all’interno dei filari, utilizzate per dare nutrimento alle viti e, a coronamento del loro impegno in termini di sostenibilità hanno deciso di adottare delle bottiglie eco-concepite.

“Il vino è una delle maggiori eccellenze del nostro Paese e siamo felici di celebrarlo al fianco di Vini Buoni d’Italia da un palcoscenico così prestigioso come quello del Merano Wine Festival”, afferma Alessandro Bocchio, Direttore Commerciale di Verallia. “Il nostro ruolo è quello di affiancare le aziende vitivinicole italiane per valorizzare il loro prodotto con le nostre bottiglie e siamo orgogliosi di premiare il loro impegno in termini di sostenibilità, da sempre al centro dei nostri valori aziendali”.
A dimostrazione del suo impegno in tal senso, Verallia ha pubblicato da poco il suo bilancio di sostenibilità che ha analizzato tutte le sue performance sostenibili, fissando i propri obiettivi al 2020.

In particolare, emergono i tre capisaldi che si è data l’azienda:
– essere un punto di riferimento per l’economia circolare e gestire l’impatto di ogni attività sull’ambiente spingendo l’utilizzo di rottame di vetro e riducendo i consumi di energia, quelli idrici e le emissioni nell’ambiente;
– sviluppare e proteggere il capitale umano dell’azienda ponendo grande attenzione alla sicurezza, alla salute, alla formazione e al benessere dei propri dipendenti;
– sostenere e contribuire allo sviluppo economico e sociale delle comunità locali in cui opera e con cui negli anni ha stretto legami forti.

Verallia è uno dei primi tre produttori mondiali di contenitori in vetro per bevande e prodotti alimentari e offre soluzioni innovative, personalizzate e rispettose dell’ambiente. Verallia ha prodotto circa 16 miliardi di bottiglie e vasi in vetro nel 2016. Il modello operativo di Verallia si fonda sul connubio tra la forza della sua rete internazionale (presenza industriale in 13 paesi, presenza commerciale in 45 paesi con 6 centri tecnici di sviluppo e innovazione) e il rapporto di prossimità intrattenuto con i clienti in tutte le regioni. Nel 2016, Verallia ha realizzato un volume d’affari di 2,4 miliardi di euro. Opera in Italia con 6 stabilimenti, 2 centri di recupero e trattamento del rottame e due VeralliaLab per l’ideazione di nuovi contenitori.

Merano, 11 novembre 2017