Dalla Vigna ai mercati, dalla cantina alla tavola: il presente e il futuro dei vini rossi italiani in primo piano alla tavola rotonda ‘Rosso come il vino’, in programma il prossimo 1 settembre a Camerano (AN), ore 9.30, sala convegni del Comune, nell’ambito di Collisioni Jesi.

La tropicalizzazione del clima, i trend sui consumi, la paventata delocalizzazione della produzione di alcuni nostri autoctoni, l’export in crisi di crescita saranno i temi chiave del focus organizzato dall’Istituto marchigiano di tutela vini (Imt) a cui parteciperanno gli enologi Giuseppe Caviola, Riccardo Cotarella (presidente dell’Associazione enologi italiani), Federico Curtaz e Lorenzo Landi; oltre al senior editor di Vinous e responsabile del ‘Progetto vino’ di Collisoni, Ian D’Agata, all’amministratore delegato di ValorItalia, Giuseppe Liberatore, e al responsabile di Nomisma-Wine Monitor, Denis Pantini.

Attesi anche gli interventi di presidente e direttore dell’Istituto marchigiano di tutela vini, rispettivamente Antonio Centocanti e Alberto Mazzoni, oltre al saluto del sindaco di Camerano, Annalisa Del Bello.

Il Progetto Vino di Collisioni arriva nei territori del Verdicchio con “Collisioni Jesi”, la 4 giorni di degustazioni sulle principali Doc dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini (IMT), in programma dal 31 agosto al 3 settembre. Oltre 30 gli esperti tra giornalisti, buyer e stakeholder, che – oltre alla tavola rotonda – saranno coinvolti in degustazioni guidate di Verdicchio dei Castelli di Jesi e di Matelica, Rosso Conero, Bianchello del Metauro, Colli Pesaresi e Colli Maceratesi Ribona, Lacrima di Morro d’Alba e Serrapetrona.

Previste inoltre due ‘trasferte’ per celebrare i 50anni delle Doc del Verdicchio di Matelica e del Rosso Conero.

Jesi, (AN) – 23 agosto 2017