Bene il Premier Renzi sull’attribuzione allo Stato Centrale della promozione turistica e del made in italy nel mondo, ma dentro deve esserci anche il vino“. Così il Presidente di Unione Italiana Vini, Domenico Zonin, ha commentato le parole del Premier Renzi, all’uscita del suo faccia a faccia con Jack Ma, fondatore della piattaforma e-commerce Alibaba, svoltosi oggi alla 50esima edizione di Vinitaly.

untitled 4

“Se il vino viene riconosciuto da tutti come ambasciatore del Made in Italy – sottolinea Zonindeve entrare a pieno titolo nel nuovo sistema di promozione turistica e del ‘made in’ prevista dalla riforma costituzionale”. “Siamo contenti che finalmente un Presidente del Consiglio abbia riconosciuto a chiare lettere che ‘rispetto ai francesi ci manca una promozione che non sia affidata a mille rivoli diversi’– ha proseguito Zonin citando lo stesso Renzi – ma adesso dobbiamo comportarci di conseguenza, perché, se il vino è a tutti gli effetti un brano di storia, cultura e territori dell’Italia, deve entrare in un sistema integrato di promozione del Paese che venga gestito dallo Stato centrale”.

Infine, parlando della Giornata del vino, che la grande piattaforma e-commerce Alibaba lancerà il prossimo 9 di settembre, Zonin ha mostrato il suo totale apprezzamento. “Accogliamo con entusiasmo l’invito di Renzi a diventare protagonisti della Giornata del vino di Alibaba e lavoreremo perché le imprese associate all’Unione Italiana Vini siano in prima linea in questa grande occasione, che ci aiuterà a diminuire quel gap con i francesi che non rende giustizia alla grande qualità del nostro vino, come ha ben sottolineato il Premier”.