“La prossima settimana il Testo Unico del vino passerà all’esame della Commissione Agricoltura e c’è la volontà di procedere all’approvazione attraverso la formula semplificata della legislativa”. Lo ha dichiarato oggi al convegno Business Strategies del Wine2wine di Veronafiere il presidente Commissione Agricoltura della Camera, Luca Sani. “Abbiamo raggiunto un testo base – ha proseguito il presidente – e dal prossimo anno il registro unico sarà una realtà.

Wine2WinwOccorre investire su questo settore, per quello che rappresenta per il made in Italy e per l’agroalimentare più in generale”. Ma il provvedimento non parlerà solo di promozione in senso stretto: “Vogliamo inserire il riconoscimento del vino come patrimonio culturale del Paese. Il riconoscimento simbolico è già importante per un Paese con il bagaglio storico culturale come l’Italia, ma questa misura si ripercuote anche nell’inserimento dell’insegnamento di questa materia nei percorsi scolastici di attinenza al settore e nella distinzione del vino dagli altri alcolici – ha concluso Sani –.

Dobbiamo pensare un programma di educazione al bere che parli di cultura e di ciò che il vino racconta della storia del nostro Paese”.

Verona, 2 dicembre 2015