Nel Parco del Cilento, in un terreno degradante ad un passo dal mare, incastonato fra la macchia e gli uliveti di Punta Licosa, coltiviamo con amore l’uva che dà origine al nostro vino “la Bella”.

Una fitta pineta di pini di Aleppo e vegetazione mediterranea racchiude e protegge il vigneto.

L’impianto è quasi interamente di Greco con qualche filare di Fiano. La vigna è esposta a sud-ovest e gode dell’aria salmastra e dei profumi della macchia mediterranea, che conferisce a l’uva un aroma particolare ed armonico.

Il clima favorevole e la totale assenza di inquinamento ci permettono di fare una coltivazione naturale.

L’uva destinata a “la Bella” viene raccolta manualmente in piena maturazione. Ed inviata presso la Cantina a pochi chilometri di distanza, dove avviene la pigiodiraspatura soffice.

Il vino presenta un colore giallo intenso con riflessi verdi.
All’olfatto si presenta complesso e intenso di fiori di Acacia e d’Arancio, frutta bianca matura, mandorla e salvia.
Aromaticamente segue bene l’olfatto, molto strutturato e persistente, fresco, morbido e giustamente fresco.
Si consiglia su piatti a base di pesce anche in preparazioni complesse e con carni bianche.
Temperatura di servizio consigliata 12°.

Zona di produzione: Punta Licosa
Uvaggio: 90% Greco, 10% Fiano
Età del vigneto: 7 anni
Sesto d’impianto 2,20 mt x 0,80 mt
Grado alcolico:12,5 vol%
Esposizione vigne: sud-ovest
Altimetria: 80 – 100 mt
Resa per ettaro: 70ql circa
Densità dell’impianto: 4500 per ettaro
Tipologia del terreno: argilloso – sabbioso
Forma di allevamento: Guyot
Sesto d’Impianto 2,20 mt. X 0,80 nt.
Epoca di vendemmia: seconda decade di settembre
Vinificazione: Le uve, accuratamente selezionate,
vengono sottoposte a pressatura soffice e vinificate
in solo acciaio con un lungo affinamento sur lie.
Affinamento: in bottiglia per 4 mesi circa