Il saggio di ecotossicità fornisce un’informazione riguardo al grado di tossicità ed, eventualmente, al valore di diluizione necessario affinché un effluente od uno scarico idrico risulti compatibile con la vita acquatica.Al termine del test, il campione viene classificato come “buono” o “inaccettabile”.L’analisi viene effettuata mettendo in contatto un numero noto di organismi con il campione a diluizioni diverse e in tempi noti; in seguito, si osservano gli effetti diretti in termini di mortalità o comportamenti anomali in caso di presenza di sostanze tossiche.
I vari test si differenziano principalmente in base al tipo di organismo che si decide di sottoporre a prova.