Il festival inaugura la XX edizione con un concerto nella suggestiva cornice della terrazza de La Loggia del Piazzale Michelangelo. Gli straordinari vini Banfi accompagneranno la magica voce di Joy Garrison

 

Jazz & Wine in Montalcino, il festival che unisce la grande musica jazz e il vino di qualità, compie vent’anni e per festeggiare un compleanno tanto importante, il 29 giugno prende il via con un concerto in trasferta (inizio ore 21:00). Sarà, infatti, la suggestiva cornice della terrazza de La Loggia del Piazzale Michelangelo a fare da sfondo al concerto di Joy Garrison, dove gli straordinari vini Banfi accompagneranno la sua magica voce. Jazz & Wine in Montalcino, una delle rassegne più longeve e conosciute nel panorama musicale italiano, è un progetto fortunato che nasce dalla collaborazione tra la nota azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino.

La talentuosa vocalist americana Joy Garrison, interprete dalla grande estensione vocale e dalla impressionante versatilità stilistica, capace di passare con disinvoltura dal jazz al rhytm ‘n’ blues, da infuocati brani funky fino a morbide ballate soul, inaugura la XX edizione del festival. Le sue performance sono caratterizzate da un costante interscambio energetico con il pubblico. Newyorchese e figlia d’arte, la vocalist comincia a cantare sotto la guida di suo padre Jimmy Garrison, per anni contrabbassista dello storico quartetto di John Coltrane. Joy ha cantato nei più importanti locali di Manhattan al fianco di musicisti come Barney Kessel, Cameron Brown, Billy Heart, Ronnie Matthews, Hank Jones, Kevin Hubanks e Alberta Hunter, solo per citarne alcuni. Da alcuni anni si è stabilita in Europa, dove svolge la sua attività prevalentemente come solista. Numerose le partecipazioni a trasmissioni televisive e radiofoniche da solista o al fianco di artisti come: Zucchero, Giovanni Tommaso, Massimo Ranieri, Gloria Esteban, Renzo Arbore, Tony Scott.

A La Loggia, Joy Garrison presenterà il suo ultimo lavoro Jazz in the Summer Breeze e sarà accompagnata da grandissimi musicisti italiani: al piano Claudio Colasazza, Francesco Puglisi al contrabbasso, Fabrizio Aiello alle percussioni e Amedeo Ariano alla batteria. Per gli amanti della canzone black, quella che proviene dall’anima più che dai polmoni, il concerto di Joy Garrison di giovedì 29 giugno, a partire dalle ore 21:00, a La Loggia del Piazzale Michelangelo a Firenze è un appuntamento irrinunciabile.

Montalcino, 23 giugno, 2017