La fiera di Saragozza, evento di riferimento sul mercato iberico, ospiterà uno spazio espositivo Sacmi di ben 117mq con il meglio dell’offerta tecnologica del Gruppo, dalle riempitrici BIB alle etichettatrici KUBE, fino alla nuova generazione di presse a membrana Sacmi-Defranceschi

Sacmi Wine&Spirits, neonata divisione aziendale che ha segnato l’ingresso a tutto tondo del Gruppo Sacmi nel settore del vino, partecipa a Enomaq, evento di riferimento sul mercato iberico per l’enologia, macchine e impianti di imbottigliamento. Alla 21ª edizione, la fiera attende almeno 25mila visitatori da 30 Paesi, per una superficie espositiva di oltre 33mila mq (Saragozza, Fiera District, 14-17 febbraio 2017)

Per Sacmi, l’occasione ideale di presentare la propria gamma di offerta completa di soluzioni tecnologiche per la vinificazione, l’imbottigliamento e il packaging. Già affermata nel settore vino con macchine e impianti per il riempimento, il labelling, la gestione di imballaggi tipo Bag-In-Box, Sacmi ha lanciato la sfida al settore acquisendo nel 2016 Defranceschi Italia, protagonista nella progettazione e commercializzazione di macchine e impianti per la lavorazione delle uve e la vinificazione, un’azienda storica che vanta referenze di rilievo presso le più prestigiose cantine di tutta Europa.

In mostra allo stand Sacmi, sotto la regia di Sacmi Beverage Iberica, il meglio dell’offerta tecnologica per il settore, a cominciare proprio dalla nuova generazione di presse a membrana Defranceschi, completamente riprogettata dopo l’ingresso dell’azienda nella galassia Sacmi e reduce da un positivo riscontro di pubblico già dai primi eventi di riferimento del settore, come la fiera Vinitech-Sifel di Bordeaux. Ad essere esposto in fiera è il modello HG40 D-line, caratterizzato, come tutte le macchine della serie, da un’innovativa motorizzazione che consente una gestione del processo totalmente ultra-clean insieme all’azzeramento delle esigenze di manutenzione.

Accanto, in un’area espositiva riservata di ben 117mq (Pad. 4 – stand A-B/1-4), la punta di diamante dell’offerta Sacmi per il wine packaging, la nuova etichettatrice modulare KUBE (esposta la KUBE K70, la più grande della serie) che ha conquistato la fiducia degli imbottigliatori di vino grazie a doti di versatilità uniche sul mercato. Struttura modulare, gruppi di etichettaggio esterni alla giostra per facilitare le operazioni di uso e manutenzione, rendono KUBE la soluzione ideale per operare in modo efficace, con un’unica macchina, su più tecnologie e sistemi di labelling.

L’etichettatrice è proposta in abbinamento al sistema di visione LVS 360 (labelling vision system), sviluppato dalla Divisione Automation & Inspection Systems di Sacmi, una soluzione progettata per operare in linea garantendo il controllo qualità totale del processo di applicazione dell’etichetta, grazie a dispositivi di acquisizione e software di ultima generazione capaci di rilevare ogni più piccolo difetto dell’etichetta (comprese lievi distonie o deviazioni nel colore) e generare report in tempo reale che consentono di individuare immediatamente l’origine del problema.

Elevata flessibilità, produttività, affidabilità sono poi le caratteristiche della riempitrice esposta alla fiera spagnola, il modello LINEAR S è una riempitrice “ULTRA CLEAN” semi-automatica di riempimento per imballaggi tipo Bag-In-Box che riempie il sacco in automatico mentre la sua sistemazione nel cartone viene eseguita dall’operatore che ne determina la velocità finale. Dotate di caratteristiche uniche a livello di compattezza, efficienza, precisione nel riempimento, velocità e salubrità del processo – grazie alle esclusive valvole, al sistema per l’iniezione dell’azoto ed al misuratore massico di portata – le riempitrici Sacmi sono in grado di gestire formati da meno di 3 litri a oltre 20 litri, con produttività che vanno da 200 fino a oltre 900 confezioni l’ora: la soluzione impiantistica ideale sia per prodotti dell’enologia sia per acqua, soft drink, bevande e sciroppi.
SACMI, grazie alla sua lunga esperienza, è diventata ormai un punto di riferimento per il mercato del riempimento industriale, infatti propone una gamma completa di riempitrici:semi-automatiche,automatiche e monoblocchi (formacartoni+riempitrice+chiudicartone) tutte nella versione “ULTRA CLEAN” o nella nuova linea “ASETTICA”

Grazie a questa gamma completa – che, per quanto riguarda Defranceschi, comprende anche linee di cernita e soprattutto gli innovativi serbatoi e autoclavi di design in acciaio colorato – Sacmi può oggi proporsi come partner a 360° per il settore vino, lanciando al mercato la sfida della “cantina chiavi in mano”, dal controllo qualità in campo alla vinificazione, dall’imbottigliamento alle soluzioni avanzate per il packaging e la logistica.