Lunedì 21 marzo – Pinacoteca del Tesoriere – Piazza San Luigi dei Francesi n. 37 – Roma

I Vini di Tenuta di Petrolo, storica azienda vitivinicola sulle ultime propaggini a Sud-Est dei monti del Chianti, guidata da Luca Sanjust, partecipano a VINO & ARTE: CHE PASSIONE! che avrà luogo lunedì 21 marzo 2016 nella splendida cornice della Pinacoteca del Tesoriere a Roma.

2013 GalatronaUn’intera giornata di degustazione nell’antica dimora barocca situata tra il Pantheon e Piazza Navona, storico appartamento della famiglia nobiliare Patrizi.

35 le Cantine selezionate presenti all’evento.

Per Tenuta di Petrolo, che da sempre punta a far nascere vini di carattere e di alto livello, fortemente legati al territorio, saranno offerti in degustazione i seguenti vini
– GALATRONA 2013;
– BÒGGINA 2013;
– TORRIONE 2013
– in anteprima BÒGGINANFORA 2014.

Luca Sanjust, proprietario di Tenuta di Petrolo, terza generazione della famiglia Bazzocchi-Sanjust nasce e si forma nel mondo dell’Arte. Si specializza come storico dell’arte rinascimentale, e pratica la professione in uno studio a Roma e Parigi.

Trasferitosi a Petrolo per guidare l’azienda di famiglia nel 1993, da allora grazie al suo istinto creativo, alla guida del grande consulente enologo Giulio Gambelli, alla conoscenza di grandi esperti di vino e a i continui viaggi a Bordeaux, trasforma la tenuta in una delle migliori cantine della Toscana, produttrice di grandi vini con importanti riconoscimenti italiani e internazionali.
“Fare vino è aggiungere bellezza. Proprio come fa il bravo artista con la trasformazione artistica del pensiero, così allo stesso modo deve avvenire nel processo che porta l’acino a diventare vino. Guidato da questi valori per me è un grande privilegio poter esporre i miei vini in un contesto di tanto prestigio e bellezza come VINO & ARTE: CHE PASSIONE! – afferma Luca Sanjust.
L’evento, aperto agli operatori del settore (aziende, enoteche, hotel, ristoranti) a partire dalle 13:00, sarà anche occasione di invito a VIP e istituzioni, oltre ad un pubblico selezionato in target con l’iniziativa.

Dalle 15,30 alle 21,00 le porte si apriranno per tutti gli appassionati che potranno accedere solo con accredito.

Generalmente chiusa al pubblico, la Pinacoteca ospita una significativa collezione di arte tra tele e pezzi unici di antiquariato che sarà eccezionalmente visibile al pubblico nell’ambito della manifestazione “VINO & ARTE: CHE PASSIONE!”, attraverso visite guidate che ogni ora, a partire dal pomeriggio, illustreranno i pezzi più importanti della collezione.

Luca Sanjust

Luca Sanjust

Luca Sanjust, terza generazione della famiglia Bazzocchi-Sanjust, oggi è alla guida di Petrolo, realtà storica vinicola sulle ultime propaggini a Sud-Est dei monti del Chianti, che concentra la sua attività nella produzione di vini di pregio, olio extra vergine di oliva biologico IGP Toscano e sin dagli anni ’80 ha un agriturismo in una splendida cornice rurale tipica Toscana.
La tenuta si estende su 272 ettari ad un’altezza compresa tra i 250 e i 500 metri s.l.m. Le proprietà di Petrolo sorgono nel Val d’Arno di Sopra, confinante con la zona sud-est del Chianti Classico, caratterizzata da un terreno con presenza di galestro, alberese e arenaria con argilla.

La produzione vitivinicola aziendale sin dalla seconda metà degli anni ’80 ha mirato esclusivamente a far nascere vini di carattere e di alto livello, fortemente legati al territorio grazie ai vitigni piantati in massima parte a Sangiovese, una parte a Merlot ed una piccola parcella a Cabernet Sauvignon e continua a farlo attraverso un attento processo di selezione delle uve, una bassa produttività per pianta e uno scrupoloso lavoro in cantina, dove la mano dell’uomo cerca di valorizzare il frutto della natura senza rovinarlo.
I vini di punta di Petrolo sono: il Torrione – L’essenza di Petrolo, in prevalenza Sangiovese, il cru Galatrona, Merlot in purezza e l’ultimo nato il cru Bòggina – Sangiovese in purezza, del quale un piccolo lotto è vinificato ed affinato in anfore di terracotta.

Luca Sanjust è anche Presidente di Valdarno di Sopra DOC, e Vicepresidente di A.VI.TO. (Associazione vini toscani dop e igp).

Petrolo, 18 marzo 2016