Dall’annata 2009 ISKRA è DOCG Colline Teramane

Masciarelli Tenute Agricole

Marina Cvetic Montepulciano ISKRA DOCG Colline Teramane 2005 tra i 104 migliori vini d’Italia secondo “Wine Spectator”. Wine Spectator, la rivista di settore più influente al mondo, ha scelto le migliori 104 cantine d’Italia e i loro vini. È la lista di OperaWine 2017, l’evento che aprirà il Vinitaly di Verona il prossimo 8 aprile.

untitledTra questi vini non poteva certo mancare una scintilla: il Montepulciano ISKRA Marina Cvetic IGT Colli Aprutini 2005 di Masciarelli Tenute Agricole. Iskra (scintilla, appunto, in tutte le lingue slave) è un Cru di Montepulciano d’Abruzzo vinificato in purezza da un singolo vigneto a Controguerra, in provincia di Teramo. Nell’etichetta, recentemente modificata, c’è l’immagine di una ballerina, realizzata dall’illustratrice Cristiana Cerretti, a comunicare un senso di attesa sospesa e di leggerezza, per un vino adatto alla meditazione.

L’Azienda MASCIARELLI Tenute Agricole nasce nel 1981 dall’intuito imprenditoriale di Gianni Masciarelli, figura simbolo del panorama enologico italiano e protagonista dell’affermazione della vitivinicultura abruzzese moderna. Nello spazio di appena un trentennio si è affermata tra le realtà di maggiore spicco e prestigio nel panorama vitivinicolo italiano, e non solo. Dal 2008 l’azienda è condotta da Marina Cvetic Masciarelli, moglie di Gianni ed ha sede a San Martino sulla Marrucina (CH).

Con oltre 60 parcelle di vigneti e oliveti articolati su 13 comuni nelle 4 province abruzzesi, l’Azienda produce 2,5 milioni di bottiglie l’anno. Alla produzione vinicola si affianca anche quella di olio extravergine di oliva. Masciarelli si contraddistingue per un operato all’insegna del rispetto dell’ambiente e del giusto equilibrio tra modernità e tradizione. Emblematica in questo senso anche l’apertura dopo un lungo restauro del seicentesco Castello di Semivicoli, relais de charme tra i vigneti.

Milano, 6 dicembre 2016