Marmomac con le famiglie dell’Amareno d’Arte – The Italian Stone Theatre
Ristorante d’Autore “Rosso Verona”

Dal 27 al 30 settembre si svolgerà Marmomac, la principale fiera internazionale del settore litico. Un appuntamento che si rinnova da 52 anni e che coniuga business, cultura, formazione sotto il segno della pietra naturale.

Fiore all’occhiello di questa manifestazione organizzata da Veronafiere è il padiglione The Italian Stone Theatre, un’intera area dedicata alle sperimentazioni con la pietra e le tecnologie, realizzato in parte anche grazie al Piano di promozione straordinaria del Made in Italy, in collaborazione con Ministero dello Sviluppo Economico, ICE-Italian Trade Agency e Confindustria Marmomacchine.

Accanto a mostre e progetti in cui viene dato risalto alle competenze tecniche e artistiche delle aziende Made in Italy, si trova il Ristorante d’Autore – curato da ADI Delegazione Veneto Trentino Alto Adige; uno spazio allestito in modo scenografico dove il marmo dialoga con il cibo preparato da celebri chef italiani e con il vino, grazie a un partner d’eccezione, le Famiglie dell’Amarone d’Arte, l’associazione che raggruppa tredici cantine storiche della Valpolicella da generazioni impegnate a sostenere e promuovere il territorio e il suo rosso più pregiato: l’Amarone.

Filo conduttore è il colore rosso ispirato a Verona: rossa è la pietra utilizzata nell’allestimento e nel balcone di Giulietta ricostruito all’ingresso – Rosso Ammonitico di Verona -, rosso è il vino, e un grande rosso è il celebre Amarone, rosso è il radicchio, in particolare la qualità veronese del Consorzio Tutela del Radicchio di Verona IGP. Registi di questa originale esperienza sensoriale sono quattro chef illustri che si alterneranno in cucina, uno al giorno: Giancarlo Perbellini (Casa Perbellini a Verona, mercoledì 27), Rudy Casalini (Locanda Le 4 Ciacole a Roverchiara – Verona, giovedì 28), Marco Volpin (Le Tentazioni a Saonara – Padova, venerdì 29), Enrico Bartolini (Ristorante Glam a Venezia, sabato 30), per presentare un menu degustazione in abbinamento all’Amarone Docg e agli altri vini rappresentativi della Valpolicella delle Famiglie dell’Amarone d’Arte. Ma la collaborazione con la prestigiosa Associazione non si ferma qui. Oltre ad assaggiarli al ristorante gli Amarone delle 13 Famiglie dell’Amarone d’Arte potranno essere acquistati ogni giorno, dalle 12 alle 18 presso il corner vendita allestito all’interno del Ristorante. Si tratta di una novità importante perché offre la possibilità di portare a casa propria un ricordo tangibile dell’eccellenza della Valpolicella.

Il progetto di quest’anno evidenzia e mette a sistema le naturali vocazioni della nostra provinciacommenta Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere –. Mi riferisco al settore dell’agroalimentare e a quello vitivinicolo in particolare, alla fiorente industria lapidea del distretto del marmo e delle pietre di Verona e al valore aggiunto di storia e cultura di una città patrimonio dell’Unesco. Si tratta di asset strategici di cui Veronafiere, con questa nuova iniziativa di Marmomac, ha trovato la sintesi perfetta, fedele al ruolo di leva per il marketing territoriale, oltre che alla propria mission quale strumento di promozione per il business delle aziende”.

Siamo onorati di rappresentare una delle eccellenze della Valpolicella e di essere tra i protagonisti del progetto Rosso Verona, un omaggio alla città, alla sua storia e ai suoi prodotti” – dichiara Maria Sabrina Tedeschi, Presidente delle Famiglie dell’Amarone d’Arte – “Certamente l’Amarone è un vino che sa raccontare la tradizione delle nostre famiglie in tutto il mondo conciliando l’amore per il passato con la voglia di guardare avanti e innovare. I nostri vigneti rappresentano le origini di questo grande vino e disegnano sapientemente il paesaggio della Valpolicella rendendolo un indimenticabile saliscendi di colline. Inoltre, marmo e Amarone hanno da sempre rappresentato le prime due economie di un territorio e, per entrambi, l’arte del saper fare è, da secoli, un valore da preservare e tramandare.”

La carta dei vini del Ristorante d’Autore:

Le bollicine
Conte Federico Trentodoc Riserva 2012 Masi

I bianchi
Custoza Doc
Amedeo Custoza Superiore Doc 2015 Torre d’Orti
Lugana Doc
Le Fornaci Lugana Doc 2016 Tommasi
Santa Cristina Lugana Doc 2016 Zenato
Soave Doc
Costeggiola Soave Doc Classico 2016 Guerrieri Rizzardi
Monte Ceriani Soave Doc 2016 Tenuta Sant’Antonio
Veronese Igt
Drago bianco Veronese Igt 2015 Musella

I rossi
Veronese Igt
La Grola Veronese Igt Allegrini
Munus Veronese Igt 2015 Guerrieri Rizzardi
Campofiorin Rosso del Veronese Igt 2014 Masi

Valpolicella Doc
Valpolicella Doc Classico 2016 Allegrini
Valpolicella Doc 2016 Begali
Case Vecie Valpolicella Doc Superiore 2015 Brigaldara
Valpolicella Doc Classico Superiore Sant’Urbano 2014 Speri
Lucchine Valpolicella Doc Classico 2016 Tedeschi
Maternigo Valpolicella Doc Superiore 2014 Tedeschi
Rafael Valpolicella Classico Superiore Doc 2015 Tommasi

Valpolicella Ripasso Doc
Valpolicella Ripasso Doc 2015 Begali
Il Vegro Valpolicella Ripasso Doc 2015 Brigaldara
Valpolicella Ripasso Doc 2015 Musella
Valpolicella Ripasso Doc Classico Superiore 2015 Speri
Monti Garbi Valpolicella Ripasso Doc Superiore 2014 Tenuta Sant’Antonio
Valpolicella Ripasso Doc 2015 Torre d’Orti
Ripassa Valpolicella Ripasso Doc Superiore 2013 Zenato

L’Amarone Docg
Amarone della Valpolicella Docg 2013 Allegrini
Amarone della Valpolicella Docg 2013 Begali
Case Vecie Amarone della Valpolicella Docg 2015 Brigaldara
Amarone della Valpolicella Classico Docg 2010 Guerrieri Rizzardi
Costasera Amarone della Valpolicella Docg Classico 2012 Masi
Amarone della Valpolicella Docg 2012 Musella
Amarone della Valpolicella Docg Classico Superiore Monte Sant’Urbano 2012 Speri
Capitel Monte Olmi Amarone della Valpolicella Docg Classico Riserva 2011 Tedeschi
Selezione Antonio Castagnedi Amarone della Valpolicella Docg 2013 Tenuta Sant’Antonio
Amarone della Valpolicella Docg Classico 2013 Tommasi
Amarone della Valpolicella Docg 2014 Torre d’Orti
Campomasua Amarone della Valpolicella Docg Classico 2012 Venturini
Amarone della Valpolicella Docg Classico 2013 Zenato

Recioto Docg
Recioto della Valpolicella Docg Classico 2015 Venturini

Ristorante d’Autore a cura di ADI Delegazione Veneto Trentino Alto Adige
Alessandro Barison, Paolo Criveller, Giovanna Carturan, Silvia Sandini, Carlo Trevisani

In collaborazione con le Famiglie dell’Amarone d’Arte e il Consorzio Tutela Radicchio di Verona IGP