L’extra Brut a ridotto residuo zuccherino che nasce nella DOCG Asolo

 

La storica azienda biologica della Conegliano Valdobbiadene DOCG presenta il suo nuovo Asolo Prosecco Superiore Docg che punta a valorizzare le caratteristiche uniche delle uve coltivate in questo territorio e a creare sinergie positive nel mondo del bio. Perlage, azienda della Docg Prosecco Superiore con la più lunga esperienza nel biologico – certificata dal 1985 – presenta quest’anno a Vinitaly 2017 il suo nuovo Asolo Prosecco Superiore Docg Extra Brut Genesis.

L’azienda dopo essersi specializzata per prima sulla produzione di Prosecco Docg biologico con le sue etichette storiche Canah Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Brut e Quorum Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Extra Dry e dopo aver esteso, nel 2016, la certificazione Vegan all’intera cantina e a tutta la gamma, presenta quest’anno un’etichetta extra brut a ridotto residuo zuccherino che nasce nel territorio della Docg Asolo Prosecco Superiore.

Pioniera anche in questo Perlage, nella scelta di abbracciare il territorio della Docg di Asolo – in cui opera un consorzio differente – con l’obiettivo di valorizzare tutte le caratteristiche che rendono uniche le uve coltivate in quest’area e l’intento di promuovere una condivisione di valori attraverso la creazione di sinergie e collaborazioni.

Si tratta di un progetto cominciato due anni fa che racconta ancora un volta l’impegno dell’azienda a sostegno della viticoltura biologica e passa anche attraverso un percorso di conversione di altre aziende agricole, dentro e fuori la Docg Conegliano Valdobbiadene. Ca’ Corniani infatti è un’azienda conferitrice che ha appena ultimato la sua conversione biologica della Docg Asolo e che lavora sotto la guida e la supervisione di Perlage, a cui si affida per la sua grande esperienza nel settore.

Per Perlage il biologico è parte delle radici, dei valori e della tradizione nel mondo della viticoltura, una scelta di campo essenziale testimoniata da una certificazione che risale altre 30 anni fa, come pure il rispetto e la valorizzazione del territorio e delle sue peculiarità. Ecco perché Perlage ha voluto condividere la sua esperienza e la sua visione allargando i propri confini e lavorando per esaltare tutte le caratteristiche uniche delle uve della zona dell’asolano.

Il vino prodotto in questa prima edizione in 8.000 bottiglie è un Asolo Docg a basso residuo zuccherino (4 g/l), perfetto quindi anche per chi desidera ridurre il consumo di zuccheri per la propria salute e il proprio benessere. Vi aspettiamo a Vinitaly dal 9 al 12 aprile (Padiglione 3 Stand B6) per scoprire Genesis e la nuova linea spumanti Ottantacinque che punta alla valorizzazione dei vitigni autoctoni italiani attraverso collaborazioni con aziende agricole biologiche di tutto il territorio.

Perlage è la prima azienda biologica delle colline del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, certificata fin dal 1985, oggi anche a certificazione biodinamica. L’azienda ha fatto del rispetto per l’ambiente e il territorio, per il vino e per il consumatore il suo fulcro, rimanendo legata alle tradizioni ma avendo il coraggio di innovare sempre per migliorarsi, affrontando ogni giorno nuove sfide: nel 2005 è nato il primo Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Millesimato Biodinamico, nel 2008 il primo Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG senza solfiti e nel 2014 il primo Prosecco DOC certificato Vegan affiancato nel 2015 dal primo Prosecco DOC Brut Vegan. Dal 2016 l’intera gamma di vini Perlage è certificata 100% Vegan

Farra di Soligo (TV), 4 aprile 2017