Vinitaly – Verona, 24 marzo 2015 – Cambia la geografia delle vendite delle Cantine Lungarotti e migliora la performance del vino bandiera dell’azienda: il Rubesco.

È la sintesi 2014 dell’azienda di Torgiano (PG) che cresce in doppia cifra sul mercato interno (+10% in valore contro +3,6% del 2013) e conferma il trend positivo sulle importanti piazze di Germania (+8%), Danimarca, Giappone e Stati Uniti.

Chiara_Lungarotti

Ma la buona annata è segnata soprattutto dalla performance del Rubesco, che si attesta a circa il 20% delle vendite italiane, sbanca in Danimarca (80% delle vendite Lungarotti) e vola in Francia, con un +35% sull’anno precedente. Bene anche i numeri del Rubesco Riserva Vigna Monticchio che, se da una parte sconta non poco la crisi russa, dall’altra guadagna in 2 mercati chiave: Germania (+8%) e Danimarca (+36%).

“La Russia – ha detto l’amministratore unico, Chiara Lungarotti – era e resta un mercato importante per il nostro vino di punta, perciò speriamo che l’impasse congiunturale possa risolversi in breve tempo. Detto questo, siamo tornati in doppia cifra sul mercato interno e questo è un fondamento importante, raggiunto anche grazie al successo del nuovo progetto territoriale denominato “L’U”, nella versione Rosso a base di Sangiovese e Merlot e in quella di Bianco, ottenuto da uve Vermentino e Chardonnay”.

Complessivamente i vini delle Cantine Giorgio Lungarotti – esportati in 50 Paesi – presentano 28 etichette (2,4mln di bottiglie all’anno) prodotte nei 250 ettari delle tenute di Torgiano e Montefalco.

L’azienda è attiva su tutta la filiera del vino e dell’agroalimentare, con produzioni di olio, condimento balsamico e confetture. Particolare impegno del gruppo anche in campo turistico-culturale, con la Fondazione Lungarotti e i suoi Musei dell’Olio e del Vino (definito “il migliore in Italia” dal NY Times), il resort Le Tre Vaselle – un relais di lusso con Spa dedicata alla vinoterapia – e i 12 appartamenti dell’agriturismo Poggio alle vigne. Nel suo complesso il gruppo ha realizzato un fatturato di 11,4 milioni di euro.